Berufsbild Laboratorista AFC – Tessili
location_onImprese con formazioni professionali / Associazioni
info
Impresa / Scuolaplay_arrow Localitàplay_arrow
EMPA Materials Science & Technology Abt. Personal St.Gallen
descriptionProfessione

I colori svolgono un ruolo importante nella nostra vita. Alle sostanze coloranti chiediamo di soddisfare esigenze sofisticate: resistere alla luce, all’acqua, al lavaggio chimico, ecc.) Il/la laboratorista in tessili si occupano di questi problemi svolgendo la loro attività nei laboratori delle industrie che producono sostanze coloranti o fibre tessili. Le loro ricerche, svolte autonomamente, sono molto variate: analisi e preparazione del materiale da tingere (lana, cotone, seta, fibre sintetiche, cuoio, carta, ecc.), rilevamento dei danni subiti dalle fibre, analisi dei coloranti, dei prodotti chimici e degli additivi per determinare la loro qualità e utilizzabilità, preparazione di ricette, esame dell’acqua e delle acque residue, determinazione della resistenza alla fabbricazione e all’uso.

event_noteAttitudini e requisiti

Assolvimento della scolarità dell’obbligo.

Interesse per la chimica, la fisica e la matematica, piacere nella manipolazione dei colori e nella sperimentazione, capacità di comprendere i problemi tecnici, sensibilità per i colori (controindicazione: daltonismo).
Abilità manuale, lavoro preciso e accurato, capacità di ragionamento logico e prontezza di spirito, senso d’osservazione, spirito d’indipendenza.

schoolFormazione

3 anni di formazione professionale di base, La formazione teorica si svolge presso la scuola professionale artigianale industriale (SPAI).

trending_upPerfezionamento / Avanzamento

Esame professionale superiore di laboratorista diplomato.
Frequentare una scuola tecnica (tecnico/a SSS in tessili).
Frequenza di una scuola universitaria professionale per ottenere il titolo di ingegnere chimico BSc SUP.

Avanzamento: In molte aziende è possibile accedere a posti di responsabilità (per es. capo laboratorio).

keyboard_arrow_up